La consapevolezza interculturale nell’ambiente di lavoro

La consapevolezza interculturale nell’ambiente di lavoro

La consapevolezza interculturale nell’ambiente di lavoro

In un mondo sempre più globalizzato, è sempre più frequente avere a che fare con persone di nazionalità e culture diverse, e questo accade sempre più spesso anche nell’ambiente di lavoro. Infatti, è sempre più frequente che le compagnie si avvalgano di fornitori, collaboratori o clienti internazionali, ma in questo scenario non è scontato riuscire a mantenere sempre una relazione efficace e produttiva con gli interlocutori di altre nazionalità.

Ma perché questo accade? Nel webinar dal titolo Intercultural Awareness in a Business Environment, svolto in collaborazione con The Language Center, lo spiega in modo chiaro Sheila Khawaja, insegnante di Business English, traduttrice ed attivista e portavoce per le malattie rare. Grazie alla sua lunga esperienza in ambienti internazionali e ONG, Sheila Khawaja è una delle persone più adatte a spiegare come la consapevolezza per le varie culture influenzi un ambiente di lavoro in cui si ha a che fare con interlocutori internazionali, e come al contrario la sua assenza sia decisamente un fattore negativo per qualsiasi business che desideri espandere la sua rete di relazioni oltreconfine.

Che cos’è la cultura?

Una delle credenze più diffuse è quella che per avere a che fare con persone di nazionalità diversa, sia ciò per motivi di viaggio, di studio, o di lavoro, sia necessario solamente parlare la lingua dell’interlocutore in questione. Certamente, essere in grado di esprimersi e comunicare correttamente in una lingua straniera è fondamentale, ma non è l’unico elemento da considerare.

Infatti, le relazioni internazionali si basano su una comprensione ed una consapevolezza delle diverse culture, e la lingua è solo una parte di una cultura, per quanto possa essere importante. Dunque, possiamo dire che il quadro generale di una cultura è composto da diversi tasselli, di cui uno è la lingua parlata, ma ce ne sono anche molti altri, come i valori, i comportamenti attesi, le buone maniere, le relazioni, i rituali, i ruoli sociali, i costumi e le tradizioni, e molto altro.

A questo punto, è già abbastanza chiaro che non si può dire di comprendere una cultura se si è a conoscenza solamente di una parte di ciò che la compone, ed è quindi necessario prendere in considerazione anche altri aspetti, come ad esempio i valori e le credenze su cui la cultura stessa si fonda. Rimanendo nell’ambito lavorativo, questo tipo di consapevolezza, di comprensione e di rispetto per una cultura diversa porta ad avere maggiori opportunità di sviluppo, e di creare e mantenere relazioni proficue con interlocutori stranieri, mentre se queste caratteristiche mancano, c’è il rischio concreto che le decisioni importanti prendano una direzione sbagliata.  

Consapevolezza culturale ed interculturale

La consapevolezza culturale ed interculturale può arricchire l’esperienza lavorativa internazionale fornendo un valore aggiunto sotto diversi aspetti, che permettono a team internazionali di lavorare in sinergia e raggiungere risultati insieme. In particolare, la consapevolezza interculturale

  • Migliora la comunicazione e la collaborazione
  • Ha un impatto positivo nella definizione di ruoli e responsabilità all’interno del team
  • Riduce le barriere, e in questo modo migliora il rendimento e la produttività
  • Crea un senso di unità e rende più efficace il lavoro di gruppo

Essere consapevoli e rispettosi degli aspetti che vanno a comporre una cultura, al di là dell’essere in grado di comunicare in una lingua straniera, permette anche di prestare attenzione ad altri elementi, come ad esempio la gestualità, le abitudini, la gestione del tempo, le gerarchie, e molti altri, e quest’attenzione particolare permette di comportarsi di conseguenza e far sentire a proprio agio e rispettati gli interlocutori internazionali.

Diversità ed inclusione nel business

La consapevolezza interculturale è radicata ormai in sempre più compagnie, la cui esperienza dimostra come l’attenzione alla diversità e all’inclusione portino ad avere più opportunità, vengano considerate positivamente da chi è alla ricerca di lavoro, e riescano a raggiungere risultati migliori. Negli ultimi anni, infatti, l’attenzione alla diversità e all’inclusione sono diventati di primaria importanza, e per questa ragione le compagnie che pongono la stessa attenzione verso questi temi sono ben viste, facendo in modo che abbiano accesso a maggiori opportunità di business a livello internazionale, mentre invece chi non tiene nella giusta considerazione la diversità e l’inclusività viene inevitabilmente lasciato indietro, senza riuscire ad ottenere gli stessi risultati e senza avere le stesse opportunità dei competitors.

A questo punto, quanto abbiamo detto in questo articolo, riportando le argomentazioni espresse da Sheila Khawaja per quanto riguarda la consapevolezza interculturale e l’attenzione ai vari elementi che compongono quella che chiamiamo cultura, possiamo dire che ci siano diversi spunti di riflessione su come portare avanti un atteggiamento di rispetto, consapevolezza e curiosità verso le altre culture all’interno di aziende e compagnie più o meno grandi, ma che vogliano comunque muoversi in un ambiente internazionale di ampio respiro. Per poter imparare nella pratica come portare avanti delle relazioni lavorative con la giusta attenzione per le culture dei vari interlocutori, The Language Center offre il programma Business Intercultural Communication, rivolto a tutte le aziende e i professionisti che vogliono avere gli strumenti per potersi muovere con sicurezza e rispetto in un ambiente internazionale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest